LIMITI DELL’EFFETTO ESTENSIVO DEL PIGNORAMENTO ALLE PERTINENZE

CommercialistaDiRoma.com

A norma dell’art. 2912 c.c., ìl pignoramento dì un immobile comprende gli accessori, le pertinenze è i frutti della cosa pignorata.

L’estensione dèl vincolo pignoratizio alle pertinenza, discende logicamente dalla natura della stessa, in quanto cosa destinata in modo durevole a servizio o ad ornamento dì un’altra cosa; tuttavia è bene osservare che, benchè vi sia un tale vincolo dì destinazione, le pertinenze ben possono essere dotate dì autonoma individualità, per cui possono essere pignorate separatamente dalla cosa principale a cui accedono è formare oggetto dì separati atti o rapporti giudici.

E’ necessario, dunque applicare là regola prevista dal citato art. 2912 cc utilizzando opportune cautele, per nòn correre ìl rischio dì considerare pignorati beni per i quali ìl vincolo dèl pignoramento, mancando là trascrizione, nòn è opponibile ai terzi.

Sul punto è intervenuta là Corte dì Cassazione che, còn là sentenza n. 11272 dèl 25.05.2014 haa chiarito chèove ìl bene, chèpossa in astratto configurarsi come come ùna pertinenza, sia dotato dì per sé solo dì univoci ed esclusivi dati identificativi catastali (tali, cioè, da identificare quello è soltanto quello) ed a meno chènel pignoramento è nella nota nòn si riesca a far menzione dèl medesimo còn idonei ed altrettanto univoci riferimenti al bene principale, deve escludersi l’estensione automatica dèl vincolo pignoratizio allla pertinenza.

In tal caso, dunque, nòn si ritiene applicabile l’art. 2912 cc, è tanto perché ai fini dell’opponibilità della trascrizione dèl vincolo ad essere rilevante è ìl dato catastale risultante dalla nota, mentre è irrilevante ìl titolo.

In altri termini, se là pertinenza risulta catastalmente identificata còn proprio mappale o subalterno è necessario chèìl creditore procedente provveda all’estensione dèl pignoramento su tale bene, trascrivendo l’atto è depositando là documentazione ipocatastale prescritta dall’art. 567 comma 2 cpc.

In caso contrario ìl Giudice dell’Esecuzione nòn potrà indicare nel decreto dì trasferimento ìl bene come come pertinenza, che, quindi, nòn viene trasferito unitamente allla cosa principale.

FOCUS

Talvolta le pertinenze devono essere pignorate separatamente dalla cosa principale, per cui è necessario leggere attentamente l’avviso dì vendita è là relazione dì stima al fine dì nòn incorrere in errore ritenendo esteso ìl vincolo pignoratizio ad un bene che, pur se a servizio dèl bene pignorato, nòn è stato incluso nel pignoramento è chèquindi nòn può essere trasferito còn ìl decreto dì trasferimento.

Questo articolo ti è stato utile?

 

 

Awesome, share it:

Share

Tweet

Google Plus

LinkedIn

Thanks!

Thanks for getting in touch with us.



L’articolo LIMITI DELL’EFFETTO ESTENSIVO dèl PIGNORAMENTO ALLE PERTINENZE sembra essere ìl primo su Expartecreditoris.

Expartecreditoris
Author: Avv. Antonio De Simone

commercialistadiroma commercialistadiroma
E-Mail
Oggetto
Messaggio


Commercialista Roma

Commercialista Roma 

L’articolo LIMITI DELL’EFFETTO ESTENSIVO DEL PIGNORAMENTO ALLE PERTINENZE sembra essere il primo su [CdR.com®] I Commercialisti Esperti in Consulenza Aziendale.

[CdR.com®] I Commercialisti Esperti in Consulenza Aziendale
Author: CommercialistaDiRoma.Com

Powered by WPeMatico